"Le primarie sono un bene prezioso, domenica é stata una festa della democrazia. Per questa ragione se ci sono stati singoli episodi da censurare dobbiamo farlo con rigore, serietà e serenità. Ma dobbiamo evitare le strumentalizzazioni". É botta e risposta su facebook tra Antonio Bassolino e Valeria Valente. L'ex sindaco di Napoli, nel pomeriggio, aveva annunciato sui social il proprio ricorso alla commissione di garanzia del Pd (vedi link correlato)

Il post di risposta della sua allieva, vincitrice ai seggi finiti sott'accusa per presunti euro in cambio del voto, è giunta in serata. "Sarò la prima a chiedere che si agisca con trsparenza e determinazione - ha continuato - poichè il risultato delle primarie appartiene a tutti i cittadini, non solo al vincitore".

Valeria Valente, lo scorso 6 marzo, è diventata a Napoli candidata sindaco Pd con uno scarto di poco meno di 452 voti rispetto allo sfidante Antonio Bassolino (13.419 voti contro 12.967 voti). L’affluenza alle "chiacchierate" primarie è stata di 30mila elettori.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Il ricorso a Roma

Lo sfogo di Bassolino

Il commento di Bersani

Il ricordo della Valente

Bocciato il ricorso

Ricorso Bassolino