Una multa di 4.000 euro inflitta ad un peschereccio che era intento a pescare sotto la costa di Torre del Greco, in spregio alle vigenti normative di settore. A fermarlo sono stati gli uomini della capitaneria di porto della città corallina, in località via Litoranea. La barca, iscritta all’ufficio circondariale marittimo di Torre Annunziata, è stata fermata e gli uomini della guardia costiera hanno sequestrato gli attrezzi da pesca, quasi 120 chili di pescato ed al capobarca sono stati decurtati i punti sulla licenza di pesca.

L’azione repressiva condotta dalla Capitaneria Corallina si inserisce nel solco di quell’incessante azione posta in essere nel contrasto alle attività illecite perpetrate che incidono fortemente anche sul delicato equilibrio eco-sistemico del litorale costiero corallino e sullo sviluppo di un settore costituente uno degli assi portanti dell’economia dei territori del litorale vesuviano stante la presenza di numerose imprese dedite all’attività.