Picchiavano a sangue le anziane madri, scatta l'ammonimento del Questore a carico di due figli violenti.

Si tratta di B.S., salernitano di 56 anni, e di A.A., 49enne originario della Costiera Amalfitana: sono ritenuti responsabili del reato di maltrattamenti in famiglia, entrambi nei confronti delle rispettive anziane madri. Da anni subivano aggressioni fisiche e violenze psicologiche da parte dei loro figli violenti.

La polizia è intervenuta nei loro appartamenti su richiesta delle vittime, stanche di subire continuamente percosse e minacce. In particolare il 56enne, già più volte deferito all'autorità giudiziaria, nel momento in cui gli agenti sono entrati nell’appartamento, avevano notato che la donna mostrava evidenti segni di aggressione sul corpo con copiose perdite di sangue. Una violenza che probabilmente si era consumata qualche minuto prima dell’arrivo delle volanti. La vittima ha dichiarato di essere stata percossa con violenza per l'ennesima volta dal figlio.

Non era la prima volta nemmeno per A.A., colpevole di reiterate condotte persecutorie nei confronti della madre, assieme a percosse ed ingiurie protrattisi negli anni fino all'ultima aggressione avvenuta nei giorni scorsi.