Noah cerca casa”. Si chiama così un pitbull ritrovato tra i sacchi dell’immondizia in via Ugo Foscolo a Boscotrecase. Solo, triste, impaurito ed affamato: è stato salvato da un capodanno da trascorrere tra i fuochi d’artificio, tra le strade cittadine.

Una coppia di giovani del luogo hanno visto l’animale aggirarsi senza meta sulla strada che porta ai ristoranti a ridosso del Vesuvio ed ha deciso di accudirlo, almeno fino all’inizio del nuovo anno, cercando di donargli un po’ di affetto e controllare il suo stato di salute.

Sebbene un po’ denutrito, forse per la mancanza di appetito dovuta al trauma subito, Noah, uno stupendo esemplare di pitbull maschio di due anni, con ottima linea di sangue, sta bene. E’ risultato dotato di microchip ed il padrone, interpellato dai due giovani scafatesi, ha preferito lasciare il cane ai due.

“L’ho chiamato Noah, perché l’ho trovato il giorno di Natale, solo impaurito e abbandonato a se stesso”, racconta la ragazza che l’ha preso in affido temporaneo. L’ho curato per due giorni, poi c’è stata una segnalazione ai Carabinieri che lo hanno preso e portato in canile come da prassi. È dotato di microchip, ma il padrone non lo vuole più, quindi, per evitargli un triste futuro, sono andata a riprenderlo in canile”.

Un piccolo grande gesto d’amore, nel frattempo che si trovi una casa giusta per Noah: “Lo terrò in stallo – ha proseguito la ragazza - finché non troverà una casa e tanto amore. È dolcissimo, equilibrato, ama i bambini e sa stare con altri cani. Maschio, circa 2 anni, vaccinato e bellissimo. Lo affiderò con controllo pre e post affido”.

Per ulteriori informazioni sull'affido, manda una mail [email protected]