Si chiamava Luana Rainone e secondo gli inquirenti sarebbe stata assassinata.

Emergono i primi dettagli dopo il ritrovamento di una donna in un pozzo a Poggiomarino. La 31enne, originaria di Sarno ma residente nella vicina San Valentino Torio, era scomparsa nel nulla dallo scorso 23 luglio.

Subito sono partite le ricerche: il marito e gli amici hanno lanciato numerosi appelli, anche sui social network, per cercare di far tornare a casa la ragazza, convinti che si fosse allontanata di sua spontanea volontà. “Tesoro almeno scrivi una lettera anonima per far sapere che stai bene, pensa alla tua principessina che chiede di te a tutti. Fallo per lei, torna”, si legge in uno dei messaggi.

Ma Luana non tornerà più. I familiari avevano subito presentato una denuncia. I carabinieri di Nocera Inferiore nel corso di queste settimane hanno vagliato tutte le piste. All'alba di oggi il cadavere è stato ritrovato in un pozzo, avvolto in una coperta.

I carabinieri hanno fermato un 34enne. Il movente dell'omicidio sarebbe di tipo sentimentale. Gli investigatori ritengono che la giovane possa essere stata prima accoltellata. L'area in cui è stato ritrovato il corpo è stata posta sotto sequestro. Su disposizione del giudice il corpo sarà sottoposto ad autopsia.

Il ritrovamento