Pugno duro della direzione sanitaria dell’Asl Na 3 Sud contro le operatrici presenti nel video di Tony Marciano. Non si placa la polemica attorno al neomelodico di Torre Annunziata, che qualche giorno fa ha posto sui suoi canali social il video della nascita della sua bambina all’ospedale San Leonardo di Castellammare.

A finire sotto la lente d’ingrandimento non solo l’ingresso del cantante oplontino nel reparto di ginecologia, ma anche il comportamento delle infermiere che nella clip applaudono senza mascherina l’esibizione improvvisata del neo papà.

Le immagini sono state viste ovviamente anche dalla direzione sanitaria dell’Asl Na 3 Sud. Gaetano D’Onofrio è andato su tutte le furie e si è subito messo in contatto con il responsabile del presidio stabiese Giuseppe Lombardi.

“Ho subito chiesto l’identificazione delle due infermiere –ha affermato il direttore sanitario dell’azienda- Entrambe saranno immediatamente segnalate al Consiglio di Disciplina. Poi saranno presi i giusti provvedimenti. Se il video fosse stato girato in reparto sarebbe stato ancora peggio. In principio ci sono delle norme da dover seguire e non è possibile commettere tali leggerezze. Entrambe non rispettavano le regole anti contagio”.

La reazione

Il caso