Giovedì l’inaspettata nomina, oggi, lunedì 25 luglio, primo giorno nelle vesti di responsabile della polizia locale di Boscoreale. A Giovanni Francesco Cuomo la notifica del decreto sindacale di nomina è giunta come “un temporale a ciel sereno”. Subentra al capitano Aniello Esposito, in carica dallo scorso 1 giugno, che ha chiesto la revoca dal suo incarico, in via ufficiale, per incompatibilità con attività sindacali da lui svolte. Funzioni di responsabilità, sulla carta, temporanee, nell’attesa dell’espletamento della procedura per la copertura del posto vacante di comandante da affidare ad un esterno.

“Devo, in primo luogo, ringraziare il sindaco per la fiducia accordatami. – spiega Cuomo – Dopo circa 32 anni di servizio, prima per lo Stato, nei ruoli del Ministero dell’Interno, e, successivamente, negli Enti Locali e dopo aver ricoperto varie funzioni nella Pubblica Amministrazione, ora mi trovo ad affrontare un incarico di particolare responsabilità che mi impegnerò ad onorare e svolgere al meglio”. Una carriera ultratrentennale, quella di Cuomo, iniziata alla Questura di Milano e proseguita alla Questura e alla Prefettura di Napoli. Proprio in queste esperienze, ha acquisito una forma mentis improntata al rispetto della gerarchia e al senso di responsabilità. A seguire, incarichi presso il Comune di Napoli e il Consiglio Regionale della Campania, prima di approdare, per mobilità volontaria, all’Ente di piazza Pace. A Boscoreale, dislocazione ai servizi demografici, all’Ambito Sociale N30, alle politiche sociali ed, infine, responsabile della polizia locale.

OBIETTIVI E PRIORITA’. “Per quanto riguarda le priorità, è mia intenzione porre l’attenzione sulla programmazione dei servizi”. Il primo passo di Cuomo, infatti, sarà quello di presentarsi alle altre forze dell’ordine presenti sul territorio, nell’ottica di una collaborazione costruttiva. “Considero – spiega – molto importante lavorare in modo coordinato e integrato con le altre istituzioni presenti sul territorio”. Prevenzione e dialogo con i cittadini saranno gli assi portanti della sue gestione. “I nostri interventi – continua – dovranno essere rivolti alla soluzione di problemi di convivenza, di disordine urbano e di inciviltà e fornire ai cittadini informazioni sui comportamenti più adatti a garantire maggiore sicurezza”.

MULTE E VIABILITA’. Una delle problematiche che Cuomo sarà chiamato ad affrontare è relativa alle soste selvagge degli automobilisti. “Ci sarà una stretta sulle ‘soste pirata’ degli automobilisti sbadati – assicura il neo responsabile della polizia locale – Non è tollerabile l’intralcio alla circolazione stradale e agli stessi privati che viene provocato dalle stesse”. Si prevedono, dunque, controlli più stringenti e, di conseguenza, un aumento delle multe. Un’osservazione, poi, anche sulla viabilità e sulla segnaletica. “Valuteremo – argomenta Cuomo – la possibilità di ripristinare la viabilità originaria che, negli ultimi tempi, soprattutto a via Della Rocca, a causa dei lavori, ha subito delle variazioni temporanee. Saremo, inoltre, attenti – conclude – a qualsiasi segnalazione proveniente dall’utenza, ammesso che vi siano le condizioni logistiche per farvi fronte”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"