In occasione della giornata regionale della misericordia degli istituti penitenziari della Campania, sabato 2 aprile al Santuario di Pompei si terrà la messa celebrata dall’arcivescovo Caputo e da don Virgilio Baducchi, ispettore nazionale dei cappellani delle carceri.

“Sono molto lieto che la Giornata Regionale della Misericordia per i detenuti e le loro famiglie si svolga proprio a Pompei”. Ha detto Caputo che ha continuato: “Il Fondatore del Santuario e delle Opere di Carità, il Beato Bartolo Longo, aveva un amore particolare per chi pagava il prezzo della propria colpa con la privazione della libertà. Nel 1892 volle costruire, infatti, nella città mariana, l’Istituto per i Figli dei Carcerati e, nel 1922, anche l’Istituto per le Figlie dei Carcerati. A Maria si rivolgono, oggi come ieri, migliaia di detenuti che affidano la propria vita e i propri cari all’intercessione della più tenera tra le madri che non dimentica nessuno”.

Il rito sarà preceduto dal saluto del dottor Tommaso Contestabile, provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria della Campania, e del cardinale Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli. Infine, dopo la funzione eucaristica ci sarà il pellegrinaggio verso la porta santa della Basilica mariana.