Domenico Di Casola e' ufficialmente il primo candidato a sindaco per la sfida delle amministrative a Pompei. L'ex Presidente del consiglio comunale ha firmato il patto che lo vede in campo con cinque liste a sostegno. Salvo colpi di scena si profila quindi lo scontro con Carmine Lo Sapio. Il segretario del PD, a sua volta, fa sapere di avere con lui il centrosinistra unito. 

A sostegno di Di Casola firmano Pasquale Avino, in rappresentanza della lista AREA MODERATA, Raffaele De Gennaro, in rappresentanza della lista ALTERNATIVA POMPEIANA, Pio Manzo, in rappresentanza della lista POMPEI VIVA,  Giuseppe Scagliarini, in rappresentanza della lista POMPEI DEMOCRATICA, e Angelo Della Vecchia, in rappresentanza della lista POMPEI ARANCIONE. 

Di Casola, definito nel documento a sostegno, "uomo di dialogo e ascolto" comincia la sua campagna elettorale in vista del ritorno alle urne di settembre.  Niente accordo al momento con altre tre liste, che erano al tavolo delle trattative e restano al momento fuori dalla coalizione. 

Ancora da sciogliere il nodo di Pietro Amitrano. Il sindaco, mandato a casa dai suoi, che il PD provinciale aveva rimesso in campo provocando l'alzata di scudi dei Del locali. Nella sfida Di Casola-Lo Sapio pesa l'incognita del primo cittadino sfiduciato.

scoppia la pace

la spaccatura

la scelta