Le buone prassi arrivano a scuola sotto forma di una simpatica borraccina. Inizia così, in un’aula magna colorata da tantissimi disegni dei bambini, l’attività di GORI legata al #Plastic Free e, più in generale, alla tutela dell’ambiente.

Dopo la firma apposta al manifesto d’intenti, con cui lo scorso giugno l’Azienda ha adottato i valori della campagna ministeriale contro la plastica monouso, questa mattina, presso il I Circolo Didattico “Luigi Leone”, sono state distribuite ai giovanissimi studenti le borraccine in alluminio da 400 ml, che sostituiranno le bottiglie di plastica.

Saranno circa 4000, infatti, i gadget ecosostenibili destinati agli alunni delle scuole primarie di Pompei: un’importante iniziativa che si è sviluppata anche grazie alla proficua sinergia con l’amministrazione comunale, al fine di diffondere nei più piccoli la cultura della sostenibilità, avvicinandoli al consumo dell’acqua di rubinetto. È stato proprio Capitan Eco a raccontare loro, attraverso il gioco e il sorriso, che liberarsi dalla plastica non solo è possibile, ma anche necessario.

“Siamo stati uno dei primi Comuni ad aderire al plastic free: ora, con la collaborazione di GORI, diamo seguito alla nostra adesione, regalando queste borraccine ai nostri bambini affinché sia ancora più forte il messaggio. Non dimentichiamo che siamo una città con 6 milioni di turisti l’anno, stabilire che la plastica vada bandita significa aiutare in maniera considerevole l’ambiente” le parole del Sindaco, Pietro Amitrano.

“È stata una grandissima soddisfazione vedere questi bambini attenti e coinvolti, interessati al nostro messaggio di tutela e rispetto della cosa comune e dell’acqua, attraverso l’abolizione dell’uso della plastica. La speranza è che possano esserci tanti momenti come questo in altre scuole del nostro territorio” sottolinea l’Ad di GORI, Giovanni Paolo Marati. L’azione di questa mattina, infatti, sigillata dalla firma apposta al manifesto d’intenti con cui l’istituto pompeiano ha accolto ufficialmente i valori del Plastic Free, è solo la prima di una lunga serie di attività programmate da GORI.

Nel corso dei prossimi mesi, infatti, saranno numerose le iniziative che coinvolgeranno anche altre scuole primarie del territorio, con lo scopo di diffondere il più possibile un messaggio che invita al rispetto della natura e della risorsa idrica, affinchè il cambiamento nasca, e si sviluppi, a partire dai piccoli, grandi gesti dei bambini.