Dal 7 giugno, il Parco archeologico di Pompei effettuerà aperture al pubblico tutti i giorni.

La riapertura del sito archeologico di Pompei, dallo scorso 27 aprile, ha registrato un incoraggiante incremento dei flussi turistici, con 26mila visitatori nel mese di maggio e un trend giornaliero in aumento con oltre 2mila visitatori nei week end e nei giorni festivi. Allo scopo di agevolare l'accesso e la fruizione del sito, e favorire il rilancio turistico, dal prossimo 7 giugno è prevista la sospensione del giorno di chiusura del lunedì per tutto il periodo estivo e fino a nuova comunicazione.

Permane il giorno di chiusura del martedì nei siti di Oplontis-Villa di Poppea, Stabia-Villa Arianna e Villa San Marco e Boscoreale-Villa Regina. Contestualmente sarà riaperto il varco di ingresso agli scavi di Porta Marina - in aggiunta ai due varchi di Piazza Anfiteatro e Piazza Esedra - dove sarà attivo il servizio di biglietteria.

La visita si svilupperà lungo percorsi consigliati da apposita segnaletica all'interno del sito e sull'app di supporto My Pompeii, allo scopo di assicurare una visita in sicurezza e nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie anti Covid. Permangono le fasce orarie per il contingentamento dei visitatore. Il visitatore potrà scegliere la fascia oraria di ingresso, prevista ogni 15 minuti per un massimo di 500 persone, fino alle ore 13. Dopo le ore 13, l'ingresso consentito è per un massimo 300 persone per turno.

Da Piazza Anfiteatro è possibile, inoltre, usufruire del percorso "Pompei per tutti", senza barriere architettoniche, con possibilità di ritorno in uscita a Piazza Anfiteatro o eventualmente da Piazza Esedra, utilizzando l'ascensore dell'Antiquarium.