Un segnale positivo per ripartire con il piede giusto.

Questa mattina è avvenuta l’inaugurazione di “Habita79”. Un sogno coltivato per oltre 5 anni e che ora è diventato realtà. Un progetto da 14,4 milioni di euro ma soprattutto 60 nuovi posti di lavoro. Sarà una struttura ricettiva di lusso, una boutique-hotel di categoria 4 stelle deluxe, con 79 camere, spa, ristoranti e sale riunioni.

L’edificio, di proprietà del Santuario di Pompei, fino al 1992 ha ospitato “l’Albergo del Rosario”, che chiuse i battenti negli anni ’90. Inutilizzato per 20 anni, ora ritornerà a splendere. Al taglio del nastro anche il neo direttore del Parco Archeologico di Pompei Gabriel Zuchtriegel e il vescovo di Pompei Tommaso Caputo.

“Finalmente un po’ di luce per l’economia cittadina che sta attraversando un periodo triste e buio – ha spiegato il presidente del consiglio comunale di Pompei Peppe La Marca -. Oggi con Habita79 sono state aperte le porte ad un nuovo mercato turistico. Grazie ad una programmazione seria messa in campo dall'amministrazione, i turisti avranno modo e motivi per restare in città e godere delle meraviglie di Pompei a 360 gradi. L’area Archeologica, il Santuario, la sicurezza, il buon cibo, l’accoglienza, la posizione geografica che consente di raggiungere le più belle mete della Campania, fanno della città di Pompei, una meta privilegiata”.