Gli imprenditori sono soli e demoralizzati. In una città come Pompei andrebbe tutto programmato, invece si preferisce lasciare all’abbandono ed all’incuria”. Rosita Matrone, presidente degli albergatori della città degli scavi, sintetizza lo stato d’animo che vive la categoria che rappresenta. “Il parcheggio di via Fucci? Ormai rappresenta parte del panorama che i turisti sono ‘costretti’ a vedere dalle camere del mio hotel. Ma il problema è su tutte le strade del territorio cittadino: l’arredo urbano è indecoroso e la segnaletica orizzontale è quasi inesistente”.

Non è solo l’ADAP a lamentare la situazione che si vive per le vie comunali. Anche la Confesercenti, da tempo su questo tema, ha addirittura preparato una delibera “che andrebbe solo ricopiata e firmata dall’amministrazione”. È il pungolo del presidente Gianluca Machetti che incalza l’esecutivo Uliano perché, dice, “è impensabile che il centro e gli scavi versino in queste condizioni. Siamo la città al centro del mondo per turisti e storia, eppure ci ritroviamo in condizioni disastrose. Discorso a parte, invece, per le periferie che hanno raggiunto livelli di degrado ed abbandono a volte indescrivibili. Situazione che mi meraviglia data la forte rappresentanza in consiglio comunale”.

Sul rapporto con l’amministrazione, dai due rappresentanti è quasi un coro: “Nonostante le promesse non abbiamo assistito ad alcun miglioramento”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

La discarica dietro il Santuario