“Domani 29 marzo, ricorre l'87° anniversario della fondazione della nostra città”. Inizia così il saluto del sindaco Nando Uliano, in occasione della speciale ricorrenza di Pompei. “Il Beato Bartolo Longo – continua il primo cittadino – prima di tutti intravide il barlume di una città aperta e solidale. Grazie a lui, alla sua lungimiranza, il Re d'Italia, Vittorio Emanuele III, firmò il Regio Decreto 621 con il quale elevava Valle di Pompei al rango di Comune”.

“Intorno al Santuario, agli scavi archeologici ed al centro urbano è nata una ridente città che sul proprio territorio può vantare la presenza di due attrattori mondiali. Sei milioni di turisti visitano ogni anno la nostra Pompei”.

LEGGE SPECIALE PER POMPEI. Intanto, nei giorni scorsi, la giunta comunale ha varato la delibera che richiede, al Governo, al Ministero dei Beni Culturali ed alla Regione Campania, l’istituzione di una ‘Legge Speciale per Pompei’. Secondo il dettato della delibera: “Si istituisce un fondo speciale gestito dal Ministero competente che prevede una percentuale sul costo dei biglietti di ingresso al parco archeologico da utilizzare per interventi straordinari ed ordinari, per infrastrutture e per un nuovo piano di promozione turistico-culturale”.

“L’attuazione di una legge, prevista anche per Venezia, Roma e Siena, darebbe risorse aggiuntive all’Ente”. Ha commentato il vicesindaco Pietro Orsineri, che ha aggiunto: “Con questi fondi si potrebbero fronteggiare importanti operazioni di recupero e conservazione del patrimonio edilizio, la manutenzione e lo sviluppo delle opere infrastrutturali e di accoglienza”.

Per il sindaco Uliano: “È il primo passo verso la costruzione di uno strumento necessario ed indispensabile per la città. Con la legge possiamo svincolarci da alcuni limiti, soprattutto economici, possiamo creare occupazione e dare una prospettiva futura alla città”


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"