A seguito dell’incontro avuto lo scorso 8 aprile con la Dirigente Scolastica, Filomena Zamboli, i genitori e gli alunni del Liceo Scientifico “Pascal”, il Sindaco Ferdinando Uliano ha inviato una nota al collega della Città Metropolitana, Luigi de Magistris, per dare slancio all’iter procedurale volto ad individuare le necessarie soluzioni e, così, colmare le carenze strutturali dell’istituto scolastico.

I contenuti della minuta inviata dal Sindaco di Pompei Ferdinando Uliano al Sindaco della Città Metropolitana Luigi de Magistris e al Vicesindaco della Città Metropolitana Elena Coccia: “Chiedo di voler procedere quanto più celermente possibile al fine di rimuovere le criticità che ogni giorno devono fronteggiare insegnanti e studenti. A fronte di un costante aumento di interesse circa l’offerta formativa del Liceo Pascal, l’istituto si trova a dover fare i conti con una struttura limitata negli spazi sia di aule che di laboratori didattici, indispensabili al fine di una corretta e moderna didattica.

Le carenze di aule è stata determinata, soprattutto, dalla inagibilità dell’edificio di via Astolelle dove veniva ospitate 13 classi destinate al liceo di Scienze Umane. Circostanze che ha costretto il Consiglio d’Istituto a deliberare la doppia turnazione causando non pochi problemi sia agli studenti che alle rispettive famiglie. L’esiguità e il numero limitato di strutture scolastiche è un problema che accomuna l’intera provincia, governata oggi dalla Città Metropolitana.

Nell’attesa di poter valutare un medesimo intervento sul territorio pompeiano, Le chiedo di avviare quanto più velocemente possibile le procedure per l’affidamento dei lavori in via Astolelle al fine di ovviare alle carenze degli spazi a partire già dall’inizio del prossimo anno scolastico formazione scolastica eccellente”.

La lettera dei genitori

Genitori sul piede di guerra

Il summit in municipio

Il problema dei doppi turni