“Basta con notizie false e speculazioni. Noi siamo per tutti quei progetti che porteranno rinascita e sviluppo economico all’intero territorio pompeiano”. Il primo cittadino di Pompei, Nando Uliano, prova a mettere un punto alle critiche piovute negli ultimi giorni dopo la sua presa di posizione contro l’hub ferroviario pensato dal governo Renzi.

Proprio con il Primo Ministro e con il responsabile dei Beni Culturali Dario Franceschini, il sindaco della città mariana vorrebbe “un incontro immediato perché siamo certi che questi sosterranno anche le nostre proposte”, dice in un messaggio che inoltra a tutti i sui contatti di whatsapp. Una guerra, insomma, giocata non solo sui tavoli politici ma anche a colpi di media e di social network.

Basta dire che sono contro l’hub o mi oppongo ai 35 milioni di euro”, incalza Uliano che ripropone nuovamente la sua linea: “Chiediamo di far rientrare l’intero territorio pompeiano nel progetto, migliorando e potenziando ciò che abbiamo”. Infine conclude rilanciando sui fondi: “Auspichiamo 70 milioni di euro così Pompei diventerà una grande città d’accoglienza”.

M5S: 'La nostra idea per l'area Unesco'

La discussione al PompeiLab

Meet up degli amici di Beppe Grillo: hub ferroviario e altre proposte

L'affondo di Gallo a Renzi

Summit al Comune

Incontro a Palazzo De Fusco

Delrio: 'Continueremo discussione con enti locali'

Summit degli imprenditori

Adami: 'Persa occasione politica'

Audizione in Regione

Marciano: 'Consiglio monotematico'

D'Alessio: 'Avrei favorito il progetto'

Il vero problema di Pompei

Pica: 'Sostengo la tesi del sindaco'

Beatrice: 'Progetto non entusiasmante'