A Pompei ritorna il premio Amedeo Maiuri. La data designata è ottobre in concomitanza della Festa della città. Si tratta del Premio internazionale di Archeologia intitolato all’illustre archeologo, che con le sue scoperte e intuizioni fu precursore di un saldo legame tra le due realtà di Pompei alle quali lui stesso contribuì a dare lustro. Si è così deciso di celebrare l'archeologo intitolandogli un premio.

“Una manifestazione ingiustamente trascurata negli anni passati -afferma il sindaco Lo Sapio -  ma che al contrario celebra la città di Pompei in tutti i suoi aspetti: storici, culturali e artistici e che abbiamo intenzione di rilanciare anche per rafforzare la nostra identità collettiva e proiettarla verso il mondo esterno”.

Ottobre sarà anche il mese in cui Pompei ospiterà la Bitus, la borsa internazionale del turismo scolastico, che ha già incassato il patrocinio del Comune di Pompei e che verrà ospitata nei giardini del Polverificio borbonico, passato sotto l’egida della Soprintendenza archeologica di Pompei. Per l’occasione, il varco al parco del Polverificio che affaccia su via Astolelle verrà aperto al pubblico. Contemporaneamente, fervono i preparativi anche per il Pompei Beer Festival il cui programma è in via di definizione.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"