‘Desiderio’ non è solo il cognome di un assessore di Pompei ma anche il sentimento che ha animato l’amministrazione mariana nella stesura del programma ‘Natale 2015’. È questa la scoperta fatta a margine della conferenza stampa in pompa magna organizzata nel salone di rappresentanza di Palazzo De Fusco per illustrare il cartellone degli eventi delle prossime festività natalizie.

Alla presenza del sindaco, Nando Uliano, l’assessore alle manifestazioni, Salvatore Desiderio, ed il dirigente Raimondo Sorrentino hanno spiegato quello che poi si è rivelato essere molto meno di una bozza confusa di idee che ad oggi non ha alcun iniziativa fissata. Da qui, quindi, “il ‘desiderio’ di voler fare qualcosa”, ma non sono andati oltre.

Fatta questa doverosa premessa, la parte più complicata è spiegare il programma. “Il via simbolico sarà dato domenica 6 dicembre 2015 alle 18 con l’accensione delle luci artistiche che illumineranno la Città fino al 7 gennaio 2016”. Fin dalla prima frase del programma e dopo la conferma dei relatori è stato chiaro che la ‘sorpresa’ sarà l’altro elemento caratterizzante, almeno fino “al 2 o 3 dicembre quando faremo un’altra conferenza stampa dove presenteremo il calendario definitivo”, a detta dell’assessore Desiderio.

Di qui il dubbio degli uditori: perché questa di oggi? Immediata la risposta del responsabile agli eventi: “Per fugare le voci di chi credeva non avessimo fatto nulla”.

Per le luci artistiche che “saranno messe in tutta la città ed in periferia”, non è dato sapere quali saranno. Nel giorno dell’inaugurazione saranno accese anche i led che saranno posti sull’albero di magnolia che sta nei giardini di piazza Bartolo Longo.

Dal prossimo 6 dicembre e fino all’Epifania dovrebbe esserci ‘il mercatino del Magico Natale’. Il condizionale è d’obbligo perché, stando sempre al programma, “l’allestimento sarà possibile solo se qualcuno ne farà esplicita richiesta nei termini previsti nel bando” (che non è stato fornito ed è irreperibile su ‘Amministrazione Trasparente’).

Uno degli eventi più attesi prenatalizio sarà il momento in cui il sindaco, il 20 dicembre, “scambierà gli auguri e, agli intervenuti, offrirà un simpatico omaggio”.

I concerti itineranti nelle parrocchie allieteranno le domeniche dei pompeiani e non. “Artisti gireranno nelle chiese cittadine eseguendo spettacoli di musiche natalizie”. Qui cala di nuovo il mistero. L’assessore ha preferito non svelare gli artisti e nemmeno i giorni in cui poter assistere a questi ‘concerti’. Stesso segreto per il ‘concerto evento’ che si terrà il 29 dicembre alle ore 19 nel teatro Di Costanzo Mattiello. Se ignoto è il nome del cantante, si sa però che bisognerà allenarsi a correre all’interno perché per l’occasione è stato scelto un luogo con posti limitati. “Chi prima arriva si siede”.

Ma se qualcuno aveva dubbi su dove trascorrere il capodanno, con il ‘Concerto evento happy new year’ saranno fugati. Dopo gli auguri nella piazza centrale alle 18, seguirà “un mega concerto gratuito di musica leggera eseguito da un famoso artista di notorietà nazionale” (così è scritto sul programma). Il nome? Proprio su questo non poteva mancare la sorpresa finale.

Il 6 gennaio 2016, infine, la Befana farà prima tappa ai bambini presenti nella clinica Maria Rosaria e poi si fermerà fuori al Santuario a distribuire dolciumi.

Tutto il cartellone, giorni eventi compresi, costerà all’amministrazione la modica cifra di 100 mila euro.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Il calendario degli eventi

Lo Sapio: 'Nessun bando per le luminarie'

100 mila euro per gli eventi

Primo summit per gli eventi natalizi