Pompei. Si è insediato alle ore 15 di oggi al Comune di Pompei, salendo le scale di Palazzo De Fusco per la prima volta al posto dello sfiduciato ex sindaco Nando Uliano, il commissario prefettizio Donato Cafagna.

Già commissario del Governo in materia di roghi di rifiuti tossici in Campania, laureato in legge, pugliese di origine e giornalista pubblicista, Cafagna (nominato ieri dal Prefetto di Napoli, Gerarda Pantalone) traghetterà il Comune alle prossime elezioni amministrative in programma nel maggio 2017.

Il Commissario, che in merito alla Terra dei Fuochi aveva spesso chiarito che ''l'obiettivo finale, verso il quale convergiamo tutti, è cambiare nel nome e nella sostanza il destino di questa magnifica Terra'' avrà soltanto 9 mesi di tempo per gestire il caos politico e l’ordinaria amministrazione.

Tra le prime sfide – da affrontare già a breve – una nuova riunione del comitato di gestione dell’Unità Grande Pompei, chiamata a definire una scaletta d’interventi per la costruzione dell’hub ferroviario. Tema scottante, che ha contribuito non poco alla precoce fine dell'esperienza Uliano. 

IL COMMENTO DI ADAMI

IL COMMENTO DI GALLO

IL COMMENTO DI MARMO

IL COMMENTO ASCOM

Le motivazioni

Il commento di De Martino

Il commento di Uliano

Firmata la sfiducia