L’Amministrazione Comunale pone il sigillo sulle serate di gala dell’estate pompeiana 2016. Location d’eccezione per la musica, la danza e il teatro sarà il “Parco Fonte Salutare” fresco di restauro. “Il parco, grazie al suo ruolo strategico nel cuore della città, si presterà a serate di alto spessore culturale”, hanno evidenziato il Sindaco Ferdinando Uliano e l’Assessore agli Eventi, Salvatore Desiderio. Il parco rappresenta un luogo molto caro ai pompeiani, il beato Bartolo Longo era solito passeggiarvi mentre definiva i dettagli per la nascita della Valle di Pompei e per la realizzazione del Santuario dedicato alla Beata Vergine del Santissimo Rosario. Il “Parco Fonte Salutare” è stato interessato da un radicale intervento di rifacimento dell’arredo urbano e dell’architettura del verde. La presenza della cassa armonica si presta a location ideale per realizzare eventi musicali e il museo temporaneo di impresa lo rende luogo ideale per allestire mostre pittoriche e fotografiche. Non solo eventi di gala, l’estate pompeiana sarà caratterizzata anche dallo sviluppo culturale.

“L’Amministrazione Comunale – spiegano il Vicesindaco e Assessore alla Cultura e al Turismo, Pietro Orsineri, e i consiglieri dell’Udc Raimondo Sorrentino e Alfonso Conforti – intende perseguire una azione a sostegno della filiera turistica del territorio per il recupero della competitività del sistema economico, sociale e produttivo dell’intero comprensorio”. A tale finalità la Città di Pompei è stata eletta capofila del “Distretto turistico Pompei – Monti Lattari – Valle del Sarno”. Tale iniziativa si allaccia al decreto legge numero 70 del 13 maggio del 2011 che ha posto le basi per una serie di interventi di rilancio economico delle aree costiere. L’articolo 3 del decreto disciplina le reti di impresa e apre le porte alla zone a “burocrazia zero”. Il distretto si pone come finalità di coinvolgere degli imprenditori della filiera turistica che hanno come obiettivo il recupero della competitività del sistema economico sociale e produttivo di Pompei, dell’area dei Monti Lattari e della Valle del Sarno.

Via libera, anche, ad una convenzione tra il comune e la Pro Loco. “Finalmente l’ente potrà avvalersi della collaborazione di un organismo valido come la Pro Loco”, hanno spiegato i consiglieri del gruppo Ala Giuseppe Del Regno e Stefano De Martino.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"