Pochi fedeli, distanziamento e norme antico-covid rispettate. E’ stata una Supplica alla Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei singolare quella che si è svolta in Piazza Santuario. Davanti alla Basilica non c’è stata la folla di sempre, ma la funzione della santa messa con la recita finale della preghiera per la pace nel mondo, recitata in tutte le chiese e dai cattolici del mondo, si è svolta disciplinatamente, rispettando tutte le regole.

La funzione è stata officiata dal cardinale Fernando Filoni, gran maestro dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme che, al termine della concelebrazione insieme con l'arcivescovo del Santuario, Tommaso Caputo, ha incontrato brevemente le delegazioni dei Cavalieri giunti per omaggiarlo in occasione della sua visita a Pompei.

Debutto in prima fila per il neo sindaco di Pompei, Carmine Lo Sapio, che sul suo profilo Facebook ha rivolto un ringraziamento ai fedeli, alle forze dell’ordine e ai volontari “Che la Vergine vegli su tutti noi, sulla città di Pompei e su tutti i pompeiani” – ha scritto.

Durante l'Angelus a Roma, invece, Papa Francesco ha benedetto a distanza, da Piazza San Pietro, i fedeli riuniti in preghiera in tutto il mondo per la Supplica. Lo ha comunicato al termine della funzione a Pompei l'arcivescovo Caputo al quale il popolo di Maria ha applaudito salutando il Santo Padre.