Bufera sui lavori di via Unità d’Italia a Pompei. Anche questa volta l’opposizione capeggiata da Domenico Di Casola, ha fatto richiesta di interrogazione in merito al prossimo Consiglio Comunale, ma non solo. L’ex candidato a sindaco alle scorse elezioni, ha presentato anche un esposto alle forze dell’ordine per chiedere di far luce sui lavori poiché ‘diversi cittadini e tecnici di Pompei mi informano che i lavori, a loro parere, privi di autorizzazione proseguono’, come si legge nel documento pubblicato sui canali social del consigliere.

I lavori inoltre sono quasi conclusi e secondo Di Casola dei controlli da lui richiesti, neanche l’ombra: “Nutrendo ampia fiducia negli Uffici comunali – si legge nell’esposto -  devo dedurre che i richiesti controlli siano stati effettuati dall'ufficio tecnico di Pompei e dal Comando della Polizia Municipale di Pompei, in tal caso ne sono lieto e, vista la prosecuzione dei lavori, desumo che i lavori sarebbero regolari e di ciò sono il primo ad esserne felice”.

“Ma in caso contrario – conclude -  chi ha ricevuto la mia interrogazione dovrà darne adeguata giustificazione in Consiglio comunale e non solo. Qualcuno dice che "ordini superiori" avrebbero impedito i controlli agli organi preposti prima del termine dei lavori. Se fosse vero a Pompei governerebbe una "cupola" pericolosa per il territorio”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"