Nessuna riapertura per le scuole cittadine. Per disposizione del primo cittadino Carmine Lo Sapio e dell’assessore all’Istruzione Raffaella Di Martino, la ripresa delle attività scolastiche in presenza è stato spostato al 9 dicembre, subito dopo le festività dell'Immacolata Concezione. Una decisione assunta al termine di un’attenta valutazione. Troppi ancora i fattori di rischio.

Nonostante ci sia un aumento dei pazienti guariti, il numero di contagi resta, comunque, preoccupante. Troppo per abbassare la guardia. La disposizione vale per le scuole cittadine di ogni ordine e grado. Restano, comunque, consentite le attività in presenza destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità.

situazione scuola nel vesuviano