“Dall'inizio di questa campagna elettorale dai miei avversari sento quotidianamente offese e tentativi di buttarci del fango addosso. Invece di pensare a noi dovrebbero guardare chi c'è all’interno della loro coalizione”. Così Carmine Lo Sapio, candidato a sindaco a Pompei per il centrosinistra, che risponde alle accuse mosse nei suoi confronti da parte dei competitor.

Lo Sapio, dopo aver incontrato i presidi delle scuole in vista della ripartenza, ha presentato il programma elettorale in mattinata in una conferenza stampa. “Di Casola ha lanciato una sfida, ma non mi è chiaro con quali armi intenda portarla avanti – ha insistito –. Con me non c’è sfida, stanno provando a giudicarmi sul mio passato giudiziario nonostante le vicende siano state chiarite già da tempo. Non è ancora chiaro cosa loro vogliano fare per la città di Pompei, usano solo toni offensivi senza presentare le vere intenzioni della coalizione. Ai cittadini interessano gli argomenti, non le beghe politiche”.

Lo Sapio ha infine parlato dell'ex sindaco Amitrano: “Con lui non c’è mai stato dialogo, non si è mai assunto le responsabilità delle sue azioni. Noi del Partito Democratico ci abbiamo sempre messo la faccia, dando vita ad iniziative per il bene della città. Tutti i progetti che sta portano avanti il commissario straordinario sono nostri. Sono tutte iniziative approvate durante l’amministrazione Amitrano dai nostri rappresentanti in consigli