Stentano a placarsi le polemiche virtuali tra il Nuovo Centro Destra di Pompei ed il sindaco Nando Uliano. Una serie che sta diventando infinita di post, commenti, comunicati stampa che hanno poco di politica e, ancor meno, di soluzione dei problemi reali che vivono le persone ogni giorno.

A mettere la cosiddetta ‘toppa a colori’ questa volta è Raffaele Sentiero, ex consigliere regionale e reggente del partito di Alfano in Campania. “La politica del pettegolezzo e dell'offesa personale non appartiene ad un partito che è nato per offrire contenuti e proposte”, ha detto Sentiero che, scendendo nel caso specifico ha sottolineato: “Quanto riportato su facebook rappresenta l'opinione esclusivamente personale dell'autore, peraltro restato anonimo, e non impegna assolutamente il partito cittadino e locale. Anzi ritengo doveroso scusarmi con chi avesse inteso la maldestra dichiarazione come espressione di un giudizio sulla sessualità”.

LA QUERELLE. Tutto è iniziato il 20 luglio quando sulla pagina social intitolata proprio ‘Nuovo Centrodestra Pompei’ è comparso un post che, tra le altre cose, diceva anche: “Si chiedono per quali meriti e per quali capacità lei si trovi, da quasi un anno ininterrottamente, ad essere assessore ed anche vicesindaco della città di Pompei. Nonostante i continui ed incessanti cambi di assessori lei è sempre al suo posto ed il suo compagno Nando Uliano non accenna a mandarla via nonostante gli evanescenti o meglio inesistenti risultati del suo operato amministrativo”.

Di qui prima la risposta dell’Arcigay, poi una nuova replica sempre sulla pagina facebook del partito locale che giustifica: “In realtà abbiamo utilizzato il termine 'compagno' nella sua accezione puramente politica essendo il sindaco Nando Uliano un uomo di sinistra ed altrettanto la sua giunta”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

L'Arcigay risponde a NCD