Non vuole pagare due euro di caffè e lo schiaffeggia. Nella mattinata gli agenti del commissariato di Pompei hanno eseguito un’ordinanza di cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura, sottoponendo all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria il pluripregiudicato G.D.M..

L’uomo è gravemente indiziato dei reati di tentata estorsione e lesioni personali aggravate. L’episodio è avvenuto lo scorso 4 giugno.

Gli agenti erano intervenuti presso il bar Santuario, dopo essere stati allertati da uno dei dipendenti. Quest’uomo era stato poco prima minacciato e aggredito da un uomo, che aveva preteso di pagare un caffè al tavolino al prezzo di un euro, al posto dei previsti due. Dopodiché è stato prima minacciato (“ti spacco la faccia”) e poi successivamente preso a schiaffi.

L’attività di indagine del commissariato di Pompei, coordinata dalla Procura, ha così permesso di identificare l’autore di questo vile gesto.