Occupazione di suolo pubblico, prorogata l’esenzione del pagamento fino al 31 marzo 2021.

Per fronteggiare la crisi economica derivante dall’epidemia di Covid 19 e andare incontro agli esercenti cittadini, questa mattina, l’Amministrazione comunale ha deciso di prorogare l’esenzione del pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico. Una delibera, a firma dell’assessore alle Attività Produttive, Michele Troianiello e del dirigente facente funzioni del Settore Urbanistica, Vittorio Martino, sottoscritta dall’intera giunta. Bar e ristoranti, potranno quindi, continuare ad usufruire degli spazi esterni senza corrispondere la tassa per l’occupazione.

“Il settore del commercio è stato messo a dura prova da questa crisi economica scatenata dalla pandemia – ha affermato il primo cittadino Carmine Lo Sapio - Con questo provvedimento abbiamo voluto sostenere le imprese locali con un gesto significativo, seppur piccolo. Incontro in maniera puntuale e scadenzata i vari rappresentati di categoria e tutte le sigle rappresentative del mondo del turismo. Un settore allo stremo e per il quale stiamo mettendo in campo anche altre misure di sostegno”.