"Di fronte alla gioia maligna di chi ha fatto titoloni senza verificare la notizia o di chi peggio ancora, ha creato un’analogia tra il caso che riguarda mio padre e gli ordini di abbattimento disposti dalla Procura Generale di Napoli solo per creare pericolose tensioni sociali, resto senza parole.

Dietro gli attacchi mediatici ci cui sono stato fatto oggetto c’è la volontà di destabilizzare la mia figura come servitore dello Stato per evitare che scopra gli illeciti perpetrati da alcuni esponenti della vecchia classe politica. Evidentemente la volontà di quest’amministrazione di intaccare alcune sacche di potere iniziano a far paura sul serio. I nostri provvedimenti in materia di legalità e trasparenza - la lotta agli abusivi, la rotazione del personale, le denunce alla Corte dei Conti e alle Forze dell’Ordine – evidentemente hanno colpito a fondo.

Prima di pronunciarmi su questa amara vicenda ho voluto visionare l’intero incartamento con calma, affidandomi ad un importante studio legale milanese. Si tratta, tra l'altro, di fatti contestati alla mia famiglia e non a me personalmente. All’epoca degli avvenimenti citati, mi trovavo in missione all’estero e dal 1997 non risiedo più a Pompei. Indipendentemente da ciò se, al termine delle verifiche in corso dovessero emergere eventuali abusi a carico dei mie familiari non sarò certo io a discuterne la legittimità. Io non mi ergo a paladino della legalità come ha affermato qualche consigliere di opposizione che in materia di legalità farebbe bene a tacere. Io lo sono perché vesto un’uniforme. Sono pluridecorato e non pluripregiudicato.  

In questi giorni sono state raccontate tante, troppe bugie. Non intendo sprecare altro tempo dietro sterili querelle. Le mie energie sono tutte dedicate al bene della città. Stiamo attivando un sistema di trasporto pubblico efficiente per intercettare i flussi turistici degli scavi. Stiamo sperimentando diversi dispositivi per le zone a traffico limitato e le isole pedonali. I risultati arriveranno e finalmente la città di Pompei sarà all'altezza delle aspettative che merita". 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"