Aprono le scuole a Pompei ed è subito polemica sul fronte politico. Domenico Di Casola, leader dell’opposizione, ha espresso con un post su Facebook tutta la sua disapprovazione per le condizioni degli istituti cittadini.

Il suo è un attacco diretto all’Amministrazione guidata da Carmine Lo Sapio. “A Pompei la scuola debutta senza il "botto". Problemi di manutenzione e carenza del servizio mensa. Oggi è il primo giorno di scuola e per i Sindaci e gli altri rappresentanti delle istituzioni locali, regionali e nazionali è sempre una occasione per formulare i migliori auguri agli studenti, agli insegnanti e alle famiglie.

Tutti sappiamo l’importanza della scuola, della formazione, della cultura, quale strumento di crescita personale e di una intera comunità: più cultura significa meno spazio per la violenza e per la delinquenza in generale. L’impegno deve essere quello di annullare tale spazio in favore della cultura.

Il miglior modo per onorare ciò che si dice è fare di tutto per far funzionare la scuola e mettere le famiglie nella condizione ottimale per seguire i propri figli. Per tali motivi, in una ottica propositiva e non di polemica, visto il momento, si evidenzia all’Amministrazione di Pompei che non è possibile attendere l’inizio dell’anno scolastico per fare degli interventi di manutenzione all’interno di plessi scolastici quando vi è stato tutto il tempo per pianificare e realizzare i lavori richiesti dalla fine dell’anno scolastico ad oggi.

In più, non è possibile che per l’inizio dell’anno scolastico non sia stato organizzato il servizio mensa, la cui mancanza mette in difficoltà i ragazzi, i docenti e soprattutto le famiglie. La scuola viene prima delle tante feste organizzate in città questa estate”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"