POMPEI. "Prendi un bel regalo. E' per tuo figlio". Il tentativo di corruzione, però, non va a buon fine e l'operaio cinese finisce in manette.

L'ARRESTO. I finanzieri del gruppo di Torre Annunziata - guidati dal colonnello Geremia Guercia - hanno arrestato ieri il 40enne Yu Yuzay, cittadino cinese, dipendente di un'azienda tessile di Boscoreale. L'uomo, dopo diverse richieste di appuntamento, ha incontrato presso un noto bar di Pompei (all'altezza dell'uscita del casello autostradale di Scafati) un militare delle fiamme gialle. Finanziere al quale ha pensato "bene" di  "allungare" 5mila euro in contanti.

Ma il 40enne cinese non si è accorto della presenza di alcuni colleghi del finanziere, che aveva organizzato tutto perché insospettito dalle insolite richieste di incontro, reiterate addirittura per 7 giorni. Arrestato in flagranza, Yuzay ha poi ammesso le sue colpe dinanzi ai giudici del tribunale di Torre Annunziata.

Dopo la convalida dell'arresto, il cinese è stato rimesso in libertà. La ditta per la quale lavora era stata sottoposta ad un'ispezione fiscale da parte dei finanzieri ed il 40enne, forse, aveva provato ad "ammorbidire" il controllo.