A fine giugno verrà affidato il cantiere per iniziare i lavori in via fontanelle per la nuova rete fognaria.

Lo hanno annunciato il consigliere regionale della Campania Alfonso Longobardi e il comitato cittadino di via Fontanelle guidato da Francesco Alfano e Francesco Di Somma.

Una spesa di 2,5 milioni di euro, attesa dai residenti della zona e non solo. “Da tempo ho seguito l’iter politico, amministrativo, tecnico ed economico per sbloccare l'opera, stanziare le risorse necessarie, appaltare i lavori, affidare il cantiere – ha spiegato Longobardi -. Il 9 luglio 2019, in una manifestazione pubblica consegnammo alla popolazione il Decreto regionale di finanziamento, cui ha fatto seguito la pubblicazione della gara che ha permesso alla Gori di avviare materialmente l'opera”.

In via Fontanelle, area al confine tra Pompei e Castellammare di Stabia, mancano da sempre le reti idonee allo scarico dei reflui con conseguente necessaria immissione all'impianto di depurazione di Foce Sarno. Ciò determina, da sempre, grandi problemi, a partire dall'allagamento della strada quando si verificano forti piogge, fino naturalmente al grave inquinamento ambientale determinato dagli scarichi. 

“Con questa nuova opera i disagi verranno superati, l'ambiente verrà tutelato, la salute pubblica salvaguardata – ha commentato soddisfatto il consigliere Longobardi -. Raggiungiamo quindi un traguardo storico e di grande importanza per il nostro territorio e per tutta la popolazione. Le reti fognarie rappresentano un'infrastruttura di urbanizzazione primaria rimasta ferma per anni e che siamo riusciti a sbloccare e far partire con un impegno fattivo, quotidiano e concreto. La nostra politica del fare assicura ai cittadini risultati veri e significativi”.