Rimossi i rifiuti da via Molinelle a Pompei. Il tappo di scarti di ogni genere, ostruiva il passaggio del corso d’acqua del canale Marna. Grazie ai volontari dell’Associazione ‘Per la nostra terra’, il passaggio è stato liberato.

Precedentemente lo stesso lavoro è stato eseguito in via Tora ad Angri e in via Galileo Ferraris a Scafati. “In questi corsi d'acqua troviamo di tutto – commentano i volontari - polistirolo, flaconi di medicinali agricoli, manichette per l'irrigazione, bottiglie di plastica, buste con scarti alimentari. Non possiamo certamente procedere in questo modo, i cittadini devono essere consapevoli che inquinare i corsi d'acqua commettono un reato ambientale”.

Ormai il territorio vesuviano è pieno di mini discariche a cui le persone non fanno nemmeno più caso. Per lo più si tratta di scarti proveniente da imprese locali, ma non mancano resti di mobili o sacconi di spazzatura neri o la stessa incuria del verde pubblico può procurare l’ostruzione del corso d’acqua.

“Riflettiamo tutti e cerchiamo di sensibilizzare le nuove generazioni – concludono -  loro saranno la nostra speranza. Per questa operazione ringraziamo il geometra Miranda Giancarlo resp. del consorzio generale di bonifica del comprensorio Sarno, per la disponibilità e la collaborazione”.