Giù ecomostro abusivo a Pompei. Nell'ambito dell'attività di contrasto al fenomeno dell'abusivismo edilizio, la Procura di Torre Annunziata ha proceduto alla demolizione di un edificio abusivo.

L’ecomostro non era mai stato ultimato e ricadeva in un'area dichiarata di notevole interesse pubblico, in zona sismica e protetta da vincoli paesaggistici – ambientali. L’ordine di demolizione era rimasto in stallo dal 1999. L’operazione è stata portata avanti dal proprietario in regime di autodemolizione.

Si tratta di un immobile situato in II traversa Crapolla, di due piani, per una superficie coperta di mq. 224,12 al piano terra, una superficie coperta di mq.189,75 al primo piano, avente un'altezza complessiva dal piano di campagna di m.6,62 ed un volume fuori terra di mc.1.460,27. Distrutte anche le fondamenta, costituite da una platea in conglomerato cementizio armato alta circa 50 cm, per cui la volumetria complessiva demolita ammonta a circa 1.527,51 metri cubi.  


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"