Urne cinerarie, tra le quali anche una rara sepoltura infantile, sono state rinvenute nella tomba di Obellio Firmo e ai piedi della mura della Necropoli di Porta Nola, nell'area archeologica di Pompei. Le scoperte sono state fatte durante una missione congiunta della British School at Rome, de l' Ilustre Colegio Oficial de Doctores y Licenciados en Letras y Ciencias de Valencia y Castellòn - Departamento de Arqueologia, del Museo de Prehistoria e Historia de La Diputación De Valencia, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia. Nella missione - ha reso noto la Soprintendenza - sono stati rimessi in luce il trivio che si dipartiva dalla porta urbica e il piano di calpestio della tomba monumentale a schola appartenuta forse a una sacerdotessa di Cerere. Inoltre sono stati ritrovati frammenti di osso lavorato, che decoravano il letto funebre su cui fu incinerato uno dei defunti e si è portato avanti lo studio dei circa 15 individui morti presso la necropoli di cui furono realizzati i calchi negli anni '70.