Si è spenta ad 86 anni una delle prime imprenditrici di Pompei. Lidia Helene Romano insieme al marito Ciro Napolitano, aveva aperto la sua cartoleria più di 60 anni fa in via Lepanto. Un punto di riferimento per tutti i cittadini, grandi e piccini, la cartoleria di Lidia e Ciro è stata la prima ad aprire a Pompei.

All’interno si poteva acquistare non solo il materiale scolastico o da disegno, ma anche carta varia per l’impacchettamento, come quella per le pasticcerie e le salumerie. La Signora Lidia era molto amata da tutti: “Mi piace ricordarla come una persona dinamica e sempre in movimento dotata del cosiddetto "fiuto imprenditoriale" – scrivono sui social-  apparentemente dura nell’atteggiamento ma di una tenerezza dolce che sapeva incontrare le persone che gli erano accanto”. Tutti amavano il negozio di Lidia e Ciro, c’è chi nei suoi ricordi da bambino, lo immaginava come ‘il paese dei balocchi’ perché “quel negozio, messo su con niente, è nei ricordi di tutti noi pompeiani, con dolcezza e tenerezza”.

La cartoleria della Signora Lidia è la testimonianza della vecchia unione di intenti tra imprenditori, quella vecchia dimensione di solidarietà professionale che nel corso del tempo ha portato alla crescita commerciale di Pompei e che adesso tanto manca alla città, visto anche il particolare momento di crisi economica.