Un’area mercato e un’isola ecologica a Pompei per una spesa di 403mila euro, ma l’opposizione si astiene. La disposizione varata in Giunta e che troverà presto applicazione, ha creato non poche tensione in Consiglio comunale.

L’opposizione è stata chiara, ha preferito l’astensione: “Condividiamo il principio – afferma Di Casola - però in primis non avendo la gestione dell’atto deliberativo è chiaro che non sappiamo a priori come sarà gestita l’area e se si terrà davvero conto delle esigenze dei cittadini”.

I terreni, per un ammontare complessivo di 45.200 metri quadrati, attualmente di proprietà dell’Asl Napoli 1 si trovano a ridosso dell’attuale area mercatale, di via Aldo Moro. Una parte di essi verrà destinata ad implementare l’area mercato e ad ospitare fiere, eventi e altri tipi di manifestazioni. L’altra parte ospiterà l’isola ecologica.

L’idea dell’opposizione fin dal principio era un’altra: “Come abbiamo detto nel documento presentato alla commissione bilancio – continua il leader d’opposizione - la nostra idea era quella di posticipare a fine anno o l’anno prossimo queste spese perché oggi che siamo in un momento di crisi c’è maggiore esigenza di venire in contro agli operatori economici”.

Il Sindaco Carmine Lo Sapio, a queste parole sbotta: “Basta strumentalizzazioni – dice - non possiamo prendere fondi destinati a cose e spostarli per altre. Se c’è una capacità di indebitamento e si ritiene opportuno fare degli investimenti per la città, è giusto metterli in opera e non aspettare”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"