Hanno il reddito di cittadinanza, verranno impiegati dal comune di Pompei per i Progetti Utili alla collettività. L’amministrazione Lo Sapio ha deliberato, a firma dell’assessore alle politiche sociali Vincenzo Mazzetti, l’utilizzo dei PUC, impegnando trenta persone che saranno suddivise in due gruppi. I primi 15 da questa mattina sono stati collocati all'ingresso delle scuole del territorio di Pompei. Gli altri 15 daranno il loro contributo per il verde pubblico. Il loro impegno sarà attivo sul territorio dal lunedì al venerdì, per tre ore al giorno.

Nell'ambito dei “Patti per il lavoro” e per l'inclusione sociale, i beneficiari Rdc sono tenuti a svolgere “Progetti Utili alla Collettività” (PUC) nel comune di residenza per almeno 8 ore settimanali, aumentabili fino a 16. I Comuni sono responsabili dei PUC e li possono attuare in collaborazione con altri soggetti.

“Oltre a un obbligo, i PUC rappresentano un'occasione di inclusione e crescita per i beneficiari e per la collettività – hanno spiegato gli amministratori con una nota -. Per i beneficiari, perché i progetti saranno strutturati in coerenza con le competenze professionali del beneficiario, con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui sostenuti presso il Centro per l'impiego o presso il Servizio sociale del Comune. Per la collettività, perché i PUC dovranno essere individuati a partire dai bisogni e dalle esigenze della comunità locale e dovranno intendersi come complementari, a supporto e integrazione rispetto alle attività ordinariamente svolte dai Comuni e dagli Enti pubblici coinvolti”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"