Emergenza Covid a Pompei, spostata al 31 dicembre il pagamento delle imposte comunali per le attività produttive.

Il differimento dei tributi è uno degli argomenti affrontati questa mattina dal primo cittadino Carmine Lo Sapio e dall’assessore al ramo, Michele Troianiello nella riunione tenutasi a palazzo De Fusco con i rappresentanti di Confcommercio, Apabb, Ristora e Federalberghi.

Si tratta di una misura volta a contrastare la crisi che le attività produttive si trovano a fronteggiare come conseguenza dell'emergenza sanitaria. Un evento senza precedenti, il cui perdurare sta alimentando gli effetti negativi sull'economia locale causando difficoltà a molte attività che non sempre sono in condizioni di adempiere al pagamento dei tributi locali.

“L'intento dell'Amministrazione è quello di agevolare la ripresa delle attività che costituiscono la linfa vitale della città, alleggerendoli dagli adempimenti tributari di competenza comunale”, fanno sapere da Palazzo De Fusco. “Con una delibera giunta si è, pertanto, deciso di spostare al 31 dicembre il termine per i versamenti della Cosap, della Tari e dell’imposta sulla Pubblicità e i diritti sulle Pubbliche Affissioni. Per la Tassa di soggiorno la sospensione è attiva fino al marzo 2021”.

Un segnale di apertura e comprensione nei riguardi di un settore cruciale per l'economia cittadina, accolto favorevolmente da tutti i presenti con i quali, anche in futuro, l'Amministrazione comunale continuerà a confrontarsi sulle misure non solo di supporto visto il perdurare della crisi, ma soprattutto sulle azioni da mettere in campo per rilancio della città.

“Ci troviamo di fronte ad una situazione senza precedenti – hanno affermato i rappresentanti di categoria – Siamo disposti a collaborare con l’amministrazione su ogni versante. Siamo aperti ad ogni tipo di proposta e progetto in grado di cambiare il volto della città. Apparteniamo al partito del Sì e non del No per partito preso. All'orizzonte ci sono progetti in grado di modificare per sempre l’assetto cittadino anche con ingenti finanziamenti. E’ una storica occasione di cambiamento che non possiamo assolutamente perdere”.

“Migliorare i criteri di accoglienza e vivibilità di Pompei è uno dei nostri obiettivi principali – ha rassicurato il sindaco Lo Sapio – a breve interverremo anche con gli strumenti urbanistici competenti e con il Siad per agevolare la creazione di una galleria commerciale naturale e incentivare l'investimento da parte di grandi griffe, attualmente limitato dalle esigue dimensioni dei locali destinati agli esercizi commerciali”.