É cominciata la rimozione di alcuni abusi edilizi nella Reggia borbonica di Portici patrimonio della Città Metropolitana e sede del Dipartimento di Agraria dell'Università 'Federico II'. Gli interventi di demolizione saranno finalizzati al ripristino dello stato dei luoghi. Il consigliere delegato al Patrimonio della Città metropolitana di Napoli, David Lebro, parla di un segnale importante che ristabilisce un ''clima di ordine, sicurezza e rispetto delle regole all'interno del sito borbonico'' e aggiunge: ''Grazie ad un lavoro sinergico tra l'Area Patrimonio, Avvocatura, Sovrintendenza e Comune di Portici siamo riusciti a fare piena luce su degli abusi perpetrati per anni e che ostacolavano un vero percorso di valorizzazione del bene pubblico. Un percorso portato avanti per mesi, attraverso sopralluoghi, riunioni e tavoli tecnici, per cui mi sono battuto sin dal primo giorno in cui ho ricevuto la delega al Patrimonio e che, oltre all'importante traguardo di oggi, si è già concretizzato non solo nello stanziamento di oltre 2 milioni di euro per il restauro delle facciate della Reggia, ma anche nell'approvazione dell'importante delibera d'indirizzo, che consentirà un rilancio completo dell'intero complesso monumentale''. Lebro aggiunge: ''Ho sempre ritenuto che, al di là delle ristrettezze della finanza pubblica centrale e locale, la condizione essenziale per favorire la promozione e la salvaguardia del patrimonio edilizio pubblico fosse la rimozione degli illeciti. Questo a maggior ragione nella Reggia di Portici, dove solo recuperando la naturale vocazione del sito si potrà promuoverne l'inserimento nel Circuito storico dei Siti reali borbonici e favorirne la candidatura per il riconoscimento nella lista del Patrimonio dell'umanità dell'Unesco''. Per il consigliere comunale dei Verdi a Portici, Franco Santomartino, ''è bene parlare di ripristino dello stato dei luoghi ma si cominci dagli scempi di più grave entità perpetrati, nel corso degli anni, all'interno della Reggia e del parco Gussone e sui quali stiamo preparando un dossier fotografico''.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"