<<Questo è stato un mio errore di quando ero sindaco- spiega il Senatore Enzo Cuomo, continua- anziché inserire la collocazione di pali della luce nel progetto di riqualificazione del porto del Granatello, mi feci “imbrogliare” e lasciai agli architetti la decisione di disporre, invece, dei pannelli di luce incastrati sul muretto perché più belli esteticamente. Purtroppo non si è rivelata una saggia decisione perché l’illuminazione è ridotta ed in tanti hanno fatto presente questo problema. Sotto suggerimento di Nicholas abbiamo inserito nel nostro programma un progetto facile, chiaro e concreto: chiamare una ditta e fare installare dei pali, ricostruire un sistema di illuminazione per dare un’idea di sicurezza>>.

Questo l’intervento del candidato sindaco Enzo Cuomo per la presentazione dei due candidati al consiglio comunale di una delle 13 liste della coalizione, “Democratici Popolari”. Ed è parlando di raccolte firme e sicurezza che il Senatore ha reso nota un’altra problematica inserita nel programma sottoscritto con lo slogan #RipartePortici: quello della videosorveglianza.

<< Portici aveva un sistema di videosorveglianza perfettamente funzionante quando ero sindaco composto da ben 17 telecamere collegate a pannelli di controllo posizionati in modo da coprire ampie aree- spiega Cuomo, continua- mi diedero poi la notizia che erano rimaste effettivamente solo 5 telecamere funzionanti per cui il sindaco negli scorsi anni si era addormentato, o nessuno controllava i pannelli.  Pubblicai la foto della pessima situazione del sistema di controllo per spronarli a prendere soluzioni, ed invece di preoccuparsi di sistemare le telecamere incominciarono ad indagare su chi avesse fatto la foto. Il problema? La manutenzione mancata totalmente in questi anni>>. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"