“Due anni di degrado e inciviltà. Tante proposte, senza risposta”. Lo dice Francesco Portoghese all'Amministrazione porticese. L’ex consigliere dell’IDV, oggi attivista dei "Moderati per Portici", continua da due anni una lotta senza quartiere soprattutto alla Politica locale, che a suo dire non sarebbe in grado di gestire la città a dovere: dal mercato del centro storico, pieno di abusivi, al controllo della raccolta differenziata, passando per marciapiedi rotti ed amianto in strada.

L’ex consigliere oggi alza il tiro e chiede le dimissioni della giunta: “Abbiano il coraggio di dimettersi" dichiara Portoghese sui social, mentre documenta tutti i giorni, con tanto di foto e video,il degrado al quale l’Amministrazione, a suo dire, sembra sorda. Portoghese è forte delle 3000 firme raccolte in due anni e delle ultime 500 che hanno sostenuto le sue numerose petizioni. Richieste tutte presentate alle “Autorità competenti”. Due in particolare: l’implementazione della videosorveglianza e la maggiore attenzione per la raccolta dei rifiuti.

“Stamattina tra i dipendenti di Leucopetra ci sono 16 assenze - avrebbe dichiarato il consigliere - Da molto tempo ho l’impressione che siano strategiche ma non ne ho capito ancora il fine” . E così Portoghese conclude il suo intervento video sui social: “Spero di rientrare in Consiglio. Farò opposizione come si deve. Io so come si amministra una città.  Purtroppo qualcuno non lo sa ancora “.

Claudio Di Giorgio