“Nel 2013 abbiamo dato un contributo determinante per l'elezione del sindaco Marrone con il nostro impegno e i nostri consensi. Ma oggi, passato il giro di boa di quest'amministrazione, corre l'obbligo di fare un attenta analisi e disamina”. Così, questa mattina, il presidente del consiglio comunale di Portici, Fernando Farroni, ha riflettuto sulle scelte dell’amministrazione. Secondo il capo dell’assise, “soprattutto alla luce del fortissimo giudizio critico espresso dalla cittadinanza nei confronti dell'operato amministrativo che risulta inefficiente ed inefficace. I consiglieri comunali hanno ricevuto un mandato con la loro elezione, di esercitare un ruolo di indirizzo e di controllo”.

La dichiarazione esprime un clima di forte tensione politica nei confronti dell’amministrazione Marrone, tensione alla quale si aggiungono anche le analisi delle opposizioni. Il segretario del Pd di Portici Amedeo Cortese così sottolinea: “Il dato polito inquietante è che il gruppo misto è quello più numeroso in Aula. Cosa significa? Che questa maggioranza è l'insieme di trasfughi e trasformisti in cui regna la logica quotidiana del ‘do ut des’ senza alcun progetto politico e programmatico utile alla Città, che infatti è allo sbando. E' chiaro che il PD è totalmente alternativo ed incompatibile con chi contribuirà a tenere in vita quest'esperienza che sta violentando la Città”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"