Portici. Monta la rabbia dei commercianti verso l’amministrazione cittadina. Preso di mira  l’Assessore al commercio Carla Picardi accusata dal Presidente dell’Associazione “Borgo Antico” di incompetenza e manifesta incapacità. L’accusa è stata mossa per non avere saputo gestire la macchia organizzativa comunale degli eventi natalizi in particolare della protezione civile.

Lo scontro con i commercianti  è sorto a seguito della mancata comunicazione ai cittadini fatta per ben due volte dall’altoparlante della Protezione Civile che nell’annunciare l’annullamento della sfilata in abiti d’epoca prevista in Via Università, non avrebbe precisato che gli eventi natalizi nel Borgo Antico si sarebbero tenuti egualmente, forviando così l’informazione per i cittadini. A ciò si aggiungerebbero l’incompleta rimozione dei rifiuti da parte della Leucopetra, l’imperfetta illuminazione delle zone dell’area, il mancato blocco delle auto lungo le arterie che conducono al “Borgo”, tutti elementi che hanno portato a un netto calo dell’affluenza e delle  vendite in una serata importante.

Secondo l’Associazione sarebbe stata privilegiata con i fondi disponibili soltanto Via Leonardo Da Vinci, considerato il salotto buono della città, senza tener conto dei commercianti del “Borgo” e di Corso Garibaldi già penalizzati dai sensi obbligati e dai cantieri. “Cose banali - le ha definite Antonio Lippolis, presidente dell’Associazione che raccoglie 140 commercianti - ma che hanno mostrato l’incapacità di gestire la situazione da parte dell’Assessorato. Siamo stati abbandonati e tutte le manifestazioni organizzate nel borgo nel periodo natalizio ce le siamo finanziate dai soli. Sbaglia l’assessorato se pensa che l’economia della città si mantiene sui soli cento negozi di Via Leonardo Da Vinci,  qui c’è la vera forza economica di Portici, maturata nei decenni e che raccoglie un vasto bacino di utenza del vesuviano. Siamo delusi dalla gestione dell'assessore al commercio Picardi – ha continuato Lippolis -  I grossi disservizi di questi giorni e il mancato supporto a questi eventi dimostra l’approssimazione e la sua mancata visione dei problemi reali di questa zona. Pensiamo a un cambio di marcia o addirittura al cambio dell’assessore”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

L'iniziativa