Mentre le forze politiche affilano le loro armi e si preparano alla nuova campagna elettorale, i Giovani Organizzati già ne conoscono il finale. Tramite un ironico cortometraggio pubblicato sui social, i GO di Portici hanno rappresentato lo sviluppo futuro delle amministrative del Comune. Con una piccola dose di fantapolitica hanno trasformato la città in un territorio da conquistare in un gioco da tavola, con dadi e pedine rappresentanti i differenti partiti in gioco per le nuove elezioni. Così il municipio diventa il “deposito di zio Paperone”, il Partito Democratico “le armate nere”, i Verdi e Il Cittadino “le armate rosse” ed infine il Movimento 5 Stelle. Lo scopo del gioco è quello di trovare un generale che metta d’accordo tutte le armate attraverso distribuzioni eque di caramelle e cioccolatini. Ma il gioco termina poco dopo con l’arrivo del Senatore Cuomo “via mare".  

Ed in effetti, proprio stamattina, è arrivata l’ufficializzazione della candidatura del Senatore Vincenzo Cuomo con voto unanime di tutto il direttivo PD. 

“Purtroppo il PD, in assenza di una classe dirigente all'altezza del futuro, circa la candidatura a Sindaco della città di Portici, ha fatto la scelta peggiore- dichiarano i GO guidati dall’ex consigliere comunale Mauro Mazzone, continua- Ripropone il sistema di potere che ha asfissiato la città per circa un decennio. Nel 2013 ci fu un grande respiro di sollievo collettivo dei cittadini, poi pian piano però quel sistema di potere, che affonda nelle viscere della città le sue radici, ha incominciato a risucchiare l'ossigeno nuovo, paralizzando ogni azione, ogni spinta volta al cambiamento. Tanti sono stati gli errori commessi, sebbene molte siano state le difficoltà affrontate. Nella folta schiera di chi all'epoca si intestò la battaglia del cambiamento, c'erano tanti che oggi mostrano il loro bieco opportunismo accorrendo alla corte del PD. Noi, oggi come allora e come sempre, da quando impegniamo le nostre esistenze in politica, ci schieriamo dalla parte della giustizia e della verità e continueremo a combattere questo sistema che oggi si ripropone di riconquistare il governo della Città. L'appello che rivolgiamo ai cittadini di Portici è quello di non avere paura, di non ritrarsi nella dimensione privata, ma di avere cura oggi più che mai dalle sorti della cosa pubblica”.

Il link del video: https://www.facebook.com/GiovaniOrganizzati/?fref=ts

 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"