Anche i lavori al Galoppatoio reale inserito tempo fa nel progetto di riqualificazione, così come il Waterfront, non sono stati conclusi nel migliore dei modi. Il Maneggio reale (secondo in Europa dopo Vienna) rimane interdetto al pubblico a causa di una serie di problemi che non sono stati affrontati probabilmente durante i lavori di restauro che sono tuttavia terminati. Ad esempio non c'è corrente elettrica, non ci sono certificazioni antisismiche e ci sono inoltre difficoltà per il passaggio dei mezzi di soccorso e delle autobotti.

Il Partito Democratico si scaglia, ancora una volta, contro l'amministrazione e scrive sui social: “La Ditta incaricata ha ottenuto mesi fa l'intero pagamento dei lavori (1,3 milioni) ma in sfregio alla normativa in materia e al contratto firmato non vi è stato alcun collaudo tecnico che garantisse il funzionamento dell'impianto e la regolarità dei lavori. Un altro caso di lavori pagati per essere stati realizzati molto male tanto da non poter utilizzare la struttura. Ci chiediamo a questo punto perché questi amministratori paghino le ditte senza verificare se i lavori siano stati realizzati e bene. I lavori saranno decertificati, come per le altre opere, e l'UE non pagherà un centesimo al comune o ne richiederà indietro il denaro allargando la già enorme voragine dei conti comunali”.

Nel frattempo tutto è pronto per l'assunzione a 90.000 Euro annui di un dirigente alla "comunicazione”, è stato pubblicato l'elenco dei sette candidati ritenuti idonei al colloquio.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"