I lavori di Corso Garibaldi nel mirino del PD cittadino. Accuse di incapacità nella gestione amministrativa e tecnica e di gravi responsabilità del Sindaco Nicola Marrone da parte del direttivo del PD che ha convocato una conferenza stampa per illustrare la situazione degli importanti lavori di rifacimento del corso cittadino.

“Con questi lavori, si sta scrivendo una pagina indegna, indecorosa e grave della storia recente di questa città”, ha esordito Amedeo Cortese, segretario cittadino Dem, che ha aggiunto: “Nelle commissioni consiliari più volte il nostro partito ha denunciato, attraverso i consiglieri Ruffino e Iacone, che l'esecuzione dei lavori del programma di ‘Più Europa’ non stavano avvenendo nel pieno rispetto della progettazione. Dopo una serie di verifiche abbiamo scoperto che su tutto la strada ci sarebbero stati errori gravi perfino nell'uso dei materiali”. Tutto documentato con dossier, relazioni e foto.

Nei prossimi tre mesi molte parti dell'arteria dovranno essere sottoposte nuovamente a riqualificazione mentre la ditta che esegue i lavori avrebbe già ottenuto il pagamento dell'80 per cento dell'intero importo. “Ci troviamo di fronte ad uno sperpero di danaro pubblico indecoroso che ha precise responsabilità politiche e amministrative. Il Sindaco - ha proseguito Cortese - è venuto a mancare nella sua funzione di capo della comunità, nel controllo su lavori di enorme impatto economico per cittadini e commercianti”.

Oltre al tema dello sperpero e delle responsabilità è stato rilevato il prezzo che pagano i commercianti le cui attività per due anni sono state in sofferenza proprio a causa dei lavori e lo saranno ancora anche nelle prossime festività fino a rischio di collassare e non reggere altro tempo. “Tutte bugie, quelle sottoscritte dal Sindaco con i commercianti - conclude Cortese - Ha mentito sapendo di mentire per avere il consenso e fare dopo il contrario”.

 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"