Partecipare alla XXI giornata in memoria delle vittime delle mafie che si terrà il 21 marzo a Napoli. È l’invito che Libera Portici sta facendo a tutti cittadini affinché si associno alla marcia che partirà da piazza Plebiscito e proseguirà fino alla Rotonda Diaz. Anche sul territorio cittadino il presidente dell’associazione porticese, Leandro Limoccia, ha organizzato una manifestazione che si terrà martedì 22 a Villa Fernandez, dalle 9 alle 19.

Una full immersion che vedrà la presenza di cittadini accanto a studenti delle scuole del territorio, varie personalità e rappresentanti delle istituzioni. La tradizionale lettura dei circa 1000 nomi delle vittime della camorra darà inizio al lungo evento che proseguirà con le testimonianze dei parenti delle vittime di camorra, del coro polifonico del liceo Silvestri, con la presentazione del libro ‘Fatti di Camorra’ di Giancarlo Siani. Inoltre saranno presenti Valentina Maisto, assessore alle politiche giovanili e alla legalità, Enza Amato, vice presidente della Commissione anticamorra e beni confiscati della Campania, Enzo Cuomo, Senatore della Repubblica, Giuseppe Taglialatela e Maria Nigro, genitori di Claudio Taglialatela, e Antimo Cesaro sottosegretario di Stato del Ministero delle Attività Culturali.

“Quello delle mafie è un pericolo mai scansato, sempre dietro l’angolo, come un mostro che ciclicamente ricompare per aggredire la società civile”, ha detto Limoccia. “Villa Fernandez è il simbolo del riscatto cittadino contro le mafie e con le molteplici attività che vi si svolgono è diventata una comunità alternativa alle mafie stesse con volontari, professionalità e associazioni che si adoperano per il bene comune”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"