La settimana scorsa nasceva nel comune di Portici la “Casa dello Spettacolo e della cultura” in un bene confiscato alle mafie, iniziativa importante per i ragazzi del territorio ma non priva di perplessità. Secondo il consigliere comunale Alessandro Delle Pia: “Sono stati dati ad un illustre sconosciuto 15 mila euro per una scuola di teatro, prima con una gara alla quale si presentano 4 partecipanti, poi annullata, e seguita da una nuova gara a cui partecipa solo il vincitore. È scandaloso che in città se il sottoscritto richiede la sostituzione di due tombini oppure l’impermeabilizzazione del tetto della scuola Santagata gli viene risposto che non ci sono soldi”.

Inoltre, continua Della Pia: “Non si spendono 5 mila euro per la distribuzione delle cartelle TARI ai cittadini che sono costretti a lunghissime file presso l’ufficio tributi e poi si danno tanti soldi a questo signore”.

 

Maria Vittoria Romano