“Stiamo lavorando in maniera  serrata per recuperare anni in cui non è stata fatta manutenzione” ha affermato l’assessore Maurizio Capozzo a margine della presentazione degli interventi per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini a Portici. Interventi che verteranno sulla modifica degli orari delle scuole, i controlli stradali ed il recupero delle stazioni di bike sharing

Primo su tutti quello dell’ampliamento dell’orario di accoglienza dei bambini, che è stato portato dalle 7,45 del mattino fino alle 16. Una decisione presa in seguito alle richieste delle famiglie dei bambini che frequentano la scuola materna di via Gianturco. “Un modo per aiutare le famiglie dei lavoratori, ha spiegato  Capozzo, che hanno necessità di portare presto i bambini a scuola. Un lavoro fatto di intesa con i sindacati e lavoratori senza ulteriori oneri per l’amministrazione.”

Altri provvedimenti sono stati presi nell’ambito della sicurezza stradale. È stata richiesta, alla prefettura, l’autorizzazione ad installare autovelox in punti strategici, come corso Garibaldi, ed è stato fatto “Un intervento di manutenzione  appena insediatici che non si faceva da anni, ha fatto sapere Capozzo, e abbiamo così riportato a 13 le telecamere funzionanti 24 ore su 24. tanto che in occasione dell’incidente stradale  di traversa Gescal  , tutta la dinamica dell’incidente è stata ripresa  e le immagini sono state  poste  a disposizione dell’AG . Raddoppieremo  il numero di telecamere soprattutto nelle zone di maggiore  concentrazione come quella del Granatello”

In più negli ultimi giorni è partita una campagna, in città, di controllo sull’impiego delle biciclette elettriche, che ha portato la polizia municipale a sequestrarne sei che, essendo state modificate, non potevano circolare in strada. Ma gli interventi, da parte dell’assessorato alla sicurezza, vanno anche verso il recupero delle stazioni di caricamento elettrico delle biciclette bike sharing realizzate, negli scorsi anni, e mai entrate in funzione. “Stiamo recuperando un ritardo che non era imputabile a noi, ha affermato l’assessore Capozzo, a queste stazioni  mancava l’allacciamento elettrico. Abbiamo immediatamente convocato l’Enel, rispetto alla quale vi erano delle morosità che non consentivano la stipula di altri contratti, e abbiamo cominciato a coprire, con la fornitura elettrica, gran parte delle stazioni. Credo che tra qualche settimana saremo pronti per l’inaugurazione di questo nuovo servizio con la presenza di un Ministro dello Stato”

 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"