Accusato di tentata estorsione con l’aggravante della finalità mafiosa. Si tratta di Pasquale Di Norcia, 33enne già detenuto in quanto trovato in possesso di un revolver calibro 44 Magnum, è stato raggiunto dal provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Secondo le indagini, l’uomo risulterebbe legato al clan Vollaro attivo nella zona di Portici. Per l’accusa lo scorso novembre avrebbe tentato, dietro minacce, di imporre il pizzo ai titolari di una attività commerciale del centro per conto del gruppo camorristico di appartenenza. L'indagine degli agenti del commissariato di polizia di Portici è partita dalla denuncia. L'uomo, secondo gli investigatori, si sarebbe presentato ai titolari dell'esercizio commerciale con il volto coperto da casco e avrebbe pronunciato la frase: "Vi siete dimenticati degli amici?" .

L'attività di indagine si è avvalsa delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza installati in strada che hanno consentito di risalire al presunto responsabile del tentativo di estorsione. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita dagli agenti della squadra investigativa del commissariato della Polizia di Stato di Portici.